Alessandro Battaglia prezzi opere

Alessandro Battaglia

(Roma 1870 – 1940)

valutazione, vendita e acquisto quadri

Parametri di valutazione delle opere di Alessandro Battaglia

Alessandro Battaglia valutazioni

Aggiudicazione record:
40.000 euro per un olio su tela di cm 87 x 174 nel 1987

Alessandro Battaglia valore opere

Valori medi per dipinti ad olio:
2.000 – 8.000 euro 

Alessandro Battaglia valore prezzi

Valori medi per opere su carta:
500 – 1.000 euro 

BATTAGLIA Alessandro, pittore ( Roma 1870 – Roma 1940 ). Discendente da un’illustre famiglia di artisti viene iniziato all’arte dal nonno, il pittore Roberto Bompiani, che fin dalla più tenera età gli impartisce lezioni di disegno. Prosegue la sua formazione artistica con i consigli della madre Clelia e dello zio Augusto Bompiani, entrambi pittori di spicco nell’ambiente culturale romano, nonché membri della Società degli Acquerellisti. Non c’è da stupirsi dunque se il ragazzo dimostra un talento precocissimo, tanto da esordire a soli tredici anni alla Mostra degli Amatori e Cultori del 1883 a Roma con Ritratto della sorella. Il suo apprendistato continua con nomi altisonanti come Cesare Maccari, Lodovico Seitz e soprattutto Domenico Morelli, che lo affascina con il suo colorismo abile ed intenso, indirizzandolo senza tentennamenti allo studio del vero. E’ normale quindi che il suo primo periodo risenta degli influssi del Michetti, sia nella tecnica che nei soggetti  ( basti ricordare Le spigolatrici del 1887, Pastorella del 1893 e la Contadinella del 1897 ). Poi viene rapito dalle animate scene e dalla maestà dell’Agro romano, che dipinse e amò profondamente per tutto il corso della vita. In questo periodo alterna la permanenza a Roma con lunghi soggiorni ad Articoli Corrado, ove trae ispirazione per molte delle sue scene agresti. Nel 1900 aderisce alla Società degli Acquerellisti, esponendovi con regolarità negli anni successivi.
Viene, dai soci fondatori, aggregato d’autorità a “ I XXV della Campagna Romana ” il giorno stesso della costituzione del gruppo ( 24.5.1904 ), ricevendone il nomignolo di “ vitello marino ” per l’abilità con la quale riusciva a dipingere scene campestri malgrado l’innata passione per il mare.
Dipinge sia ad olio che ad acquarello e la sua versatilità gli fa trattare ugualmente bene il paesaggio, il quadro di genere e la figura, sempre con un inflessione sentimentale.
Insegnò disegno al Liceo Artistico di Roma e pittura all’Accademia di Belle Arti, venne nominato Accademico di San Luca e consigliere della Società degli Acquerellisti; fu premiato in numerose esposizioni: a Roma nel 1893, a Monaco di Baviera nel 1897 e nel 1911, a Senigallia nel 1904, a Barcellona nel 1910 e a Buenos Aires nel 1911.
Numerosissime sono le sue partecipazioni alle più importanti mostre nazionali. Ci limiteremo a ricordare le principali. A Torino: Esposiz. Gener. Italiana del 1898 e Promotrice del 1896 e 1906; a Milano: Esposiz. Nazion: B.A. 1900, 1906; a Venezia: Biennali 1901, 1903, 1905, 1907, 1909, 1910, 1912, 1914, 1920,1922; a Roma: Amatori e Cultori quasi ininterrottamente dal 1890 al 1928, Esposiz. Internazionale del 1911, Secessione del 1913, Biennali 1921, 1923; Sindacali 1930, 1932; a Napoli: Esposiz. Naz: d’Arte 1915, Promotrici 1904, 1911, 1912, 1914.
Biografia a cura di Maurizio Berri

Siete interessati alla valutazione o alla vendita di quadri di Alessandro Battaglia?

Chiama subito 06 6871425 – 335 5364897

Inviaci le foto delle tue opere seguendo le indicazioni

ALLA E-MAIL O SU WHATSAPP

alessio@ottocento.it

whatsapp  335 5364897


  1. Scatta una foto nitida al quadro e/o alla scultura
  2. Scatta foto di alcuni dettagli dell’opera, della firma e del retro se possibile
  3. Scrivi le dimensioni dell’opera

Contattaci tramite questo form

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Per eventuali richieste di valutazioni si richiede l'invio di immagini delle opere d'arte.

estensioni immagini accettate jpg-jpeg-png-gif - limite di 3Mb

captcha