galleria d'arte offre valutazione stima quotazioni opere di ettore ximenes

Aurelio Tiratelli

(Roma 1839 – Roma 1900)

biografia, valutazione gratuita, vendita e acquisto quadri

Parametri di valutazione delle opere di Aurelio Tiratelli

aurelio tiratelli

Aggiudicazione record:
63.398 euro per un olio su tela di cm 61,6 x 139,5 nel 2004

I soggetti preferiti del pittore laziale Aurelio Tiratelli sono stati sopratutto le scene di vita agreste nella campagna. "Tempo di Vendemmia" è il manifesto del cromatismo scintillante che l'artista romano estrae dalla sua brillante tavolozza. Tecnica: Olio su tela

Valori medi per dipinti ad olio:
3.000 – 20.000 euro 

aurelio tiratelli valutazione

Valori medi per opere su carta:
1.000 – 7.000 euro 

TIRATELLI Aurelio, pittore (Roma 1839 – 1900). Nasce a Roma da Filippo e Settimia Salvatori nel 1839 e non, come erroneamente riportato nel 1842. Studia all’Accademia di San Luca, allievo di Francesco Podesti e Tommaso Minardi ed Alessandro Capalti, seguendo anche i corsi di scultura del Tadolini.

Dopo aver esordito con la scultura, si dedica esclusivamente alla pittura en plein air, seguendo gli insegnamenti di Nino Costa, dipingendo paesaggi della Campagna romana e delle Paludi pontine , animate da butteri, cavalli e bufali, come prima di lui aveva fatto Giuseppe Raggio.

Valente fotografo, al pari degli amici Primoli, Sartorio e Roesler Franz, si cimenta con la carta emulsionata per fissare quelle immagini che restituirà, tramutate in oli su tela, nel suo studio di via Margutta, 33.

Il quadro Campagna con pecore al sorgere del sole, esposto alla Seconda Esposizione Nazionale di Belle Arti a Milano nel

cultore degli Amatori e Cultori di Belle Arti ed alla esposizione del sodalizio del 1875 presenta Un paesaggio di pecore nella Campagna romana, Bivacchi di fieno e Veduta del Tevere.

All’esposizione degli “Amatori e Cultori” del 1884 un suo quadro, Un cavadenti in mezzo ad una fiera nella Valle del Sacco, viene comprato da un collezionista cileno alla strabiliante cifra di 12.000 lire.

Nel 1893 viene nominato accademico di merito dalla prestigiosa Accademia di San Luca, assieme a Filiberto Petiti e Guglielmo De Sanctis.

I suoi quadri, realizzati con un disegno preciso e sicuro, risentono dell’influenza di Enrico Coleman, con il quale sicuramente era andato più volte a dipingere i selvaggi panorami dell’Agro.

Tra i numerosi allievi usciti dalla sua scuola, oltre al figlio Cesare apprezzato pittore verista, si distingue particolarmente Lorenzo Cecconi, paesaggista che riscosse l’incondizionato apprezzamento del maestro Nino Costa.

Biografia a cura di Maurizio Berri

Sei interessato alla valutazione o alla vendita di quadri di Aurelio Tiratelli?

Chiama subito 06 6871425 – 335 5364897

Inviaci le foto delle tue opere seguendo le indicazioni

ALLA E-MAIL O SU WHATSAPP

alessio@ottocento.it

whatsapp  335 5364897


  1. Scatta una foto nitida al quadro e/o alla scultura
  2. Scatta foto di alcuni dettagli dell’opera, della firma e del retro se possibile
  3. Scrivi le dimensioni dell’opera

Contattaci tramite questo form

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Per eventuali richieste di valutazioni si richiede l'invio di immagini delle opere d'arte.

estensioni immagini accettate jpg-jpeg-png-gif - limite di 3Mb

captcha