antonio piccinni

Antonio Piccinni

(Trani 1846 – Roma 1920)

biografia, valutazione gratuita, vendita e acquisto quadri

Parametri di valutazione delle opere di Antonio Piccinni

antonio piccinni

Aggiudicazione record:
2.465 euro per un olio su tela di cm 24,7 x 18,3 nel 1988

antonio piccinni

Valori medi per dipinti ad olio:
500 – 1.500 euro 

antonio piccinni

Valori medi per opere su carta:
500 – 1.000 euro 

PICCINNI Antonio, pittore e incisore (Trani 1846 – Roma 1920). Nato da famiglia di modeste origini, pur essendo sordomuto dalla nascita, si dimostra dotato di non comune sensibilità artistica con un’innata attitudine al disegno. Dopo un celere apprendistato presso il pittore tranese Biagio Molinaro ,si trasferisce a Napoli nel 1860, ospite di uno zio, iscrivendosi all’Istituto di Belle Arti ove avrà come maestro Domenico Morelli. Frequenta anche, con ottimi risultati la scuola d’incisione dell’Istituto, affidata alle cure di Tommaso A. Juvara, che lo spinge a provare l’acquaforte d’invenzione.
Vinto nel 1872 il Concorso di Pittura Figurativa per il Pensionato Nazionale, si trasferisce definitivamente a Roma agli inizi del 1873. Comincia da subito a collaborare con la Calcografia che, dopo l’unità d’Italia, era divenuta Regia e alla cui guida era stato posto il suo vecchio maestro Juvara. Esegue quindi tutta una serie di disegni tratti da opere esemplari del Rinascimento, preparatori per rami che venivano poi incisi da altri autori.
Prosegue intanto nell’attività pittorica, partecipando con il dipinto L’Avaro all’Esposizione Universale di Parigi del 1878.
Comincia ad esporre con “La Società degli Acquerellisti” sin dall’inizio del secolo, partecipando da invitato alla XXV Mostra con tre opere (Discorso piacevole, Nelle chiese di Roma, Nelle chiese di Napoli). Nel 1902 è presente con Testa e Giornalaia e l’anno seguente invia tre acquarelli (Porta rustica, Costiera d’Amalfi, Campagna romana). Lo troviamo ancora all’esposizione del 1907 (Una via di Raiano) ed alla mostra del 1912 (Scuola, Un leone, Cerinaia).
Nel 1909 entra a far parte dell’Associazione ed espone ben otto acquarelli, ma questa risulta l’ultima partecipazione al sodalizio.

Biografia a cura di Maurizio Berri

Sei interessato alla valutazione o alla vendita di quadri di Antonio Piccinni?

Chiama subito 06 6871425 – 335 5364897

Inviaci le foto delle tue opere seguendo le indicazioni

ALLA E-MAIL O SU WHATSAPP

alessio@ottocento.it

whatsapp  335 5364897


  1. Scatta una foto nitida al quadro e/o alla scultura
  2. Scatta foto di alcuni dettagli dell’opera, della firma e del retro se possibile
  3. Scrivi le dimensioni dell’opera

Contattaci tramite questo form

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Per eventuali richieste di valutazioni si richiede l'invio di immagini delle opere d'arte.

estensioni immagini accettate jpg-jpeg-png-gif - limite di 3Mb

captcha